G.O.S.T. S.r.l. - Gruppo Operatori Servizi Tecnologici - Via Romana - 06080 Capodacqua di Assisi (PERUGIA) - P.IVA 02265650545 - Tel. 075.8064198 - Fax. 075.8064143
CATALOGO
Contenitori filtri
Depuratore acqua sottolavello
Filtro carbone
Filtro in carbone attivo
Filtro in polipropilene I
Filtro in polipropilene II
Membrana osmosi inversa
Rubinetto
VISUALIZZA CARRELLO
ACQUE MINERALI IMBOTTIGLIATE

L'acqua è la bevanda prioritaria, ed è la componente principale degli organismi viventi, uomo compreso. La carenza di acqua dell'organismo si materializza con la sete, campanello d'allarme che si verifica quando il corpo subisce perdita di acqua durante la normale routine della giornata. L'acqua non è bevanda pura ma disciolti in essa si trovano numerosi sali che con la sua assunzione vanno a reintegrare quelli che l'organismo utilizza per il ciclo vitale. Le acque perciò sono definite minerali. Non sono uguali, anzi ognuna ha caratteristiche specifiche che dipendono dal tipo di sali in essa disciolti. Perciò per coloro che acquistano le acque minerali in bottiglia, è importante saper scegliere tra quelle in commercio, quella più idonea ai propri gusti e bisogni dell'organismo.

LE ACQUE MINERALI IMBOTTIGLIATE

Le acque si chiamano minerali e vengono definite tali dai Ministeri delle salute dei vari paesi, quando vengono definite le caratteristiche chimico-fisiche e microbiologiche (su composizione minerale, purezza e qualità) che ne determinano le caratteristiche dell'acqua. Inoltre dato che tutte le acque potabili contengono sali, le leggi definisco "minerali" quelle che sgorgano da una falda sotterranea ed hanno caratteristiche igieniche specifiche, ossia sono micro biologicamente pure e perciò utili alla salute. Le acque minerali sono imbottigliate alla sorgente esattamente come sgorgano e l'unico trattamento eventualmente consentito è l'aggiunta di anidride carbonica per renderle acque frizzanti. Le acque minerali imbottigliate si differenziano dall'acqua potabile degli acquedotti, che può essere invece captata da bacini superficiali (dighe, laghi, fiumi, ecc.) e può essere sottoposta a trattamenti igienici purificatori (es. aggiunta di cloro).

Le caratteristiche secondo la legislazione Italiana:

1. Minimamente mineralizzate: hanno un contenuto di sali minerali inferiore a 50 milligrammi per litro ed essendo povere di sali minerali favoriscono la diuresi e facilitano l'espulsione di piccoli calcoli renali.

2. Oligominerali: hanno un contenuto di sali minerali non superiore ai 500 milligrammi per litro. Sono ottime come acque da pasto e svolgono un'ottima azione diuretica poiché contengono poco sodio.

3. Minerali: il residuo fisso in Sali minerali è compreso tra 500 e 1000 milligrammi (1 g) per litro. Contengono una percentuale consistente di sali minerali e non sono consigliabili per essere bevute quotidianamente se non per periodi particolari a scopo terapeutico alternandole magari con acque oligominerali.

4. Ricche di sali minerali: il residuo fisso è di oltre 1500 milligrammi per litro. Sono molto ricche di sali e devono essere bevute scopo curativo e su consiglio medico. Si acquistano in farmacia, ma alcune si trovano anche nei supermercati.

In Italia si acquistano annualmente oltre 10 miliardi di litri di acque imbottigliate e sono oltre 250 le aziende che immettono le acque minerali nel mercato nazionale. Il costo procapite per l'acqua bevuta in Italia è superiore ai duecento Euro/anno. Queste cifre fanno si che sempre di più, coloro che hanno a disposizione acquedotti o pozzi con acqua potabile acquistino e mettano in opera sistemi di raffinamento delle acque potabili, quali quello di G.O.S.T. S.r.l.



NEWS