G.O.S.T. S.r.l. - Gruppo Operatori Servizi Tecnologici - Via Romana - 06080 Capodacqua di Assisi (PERUGIA) - P.IVA 02265650545 - Tel. 075.8064198 - Fax. 075.8064143
CATALOGO
Contenitori filtri
Depuratore acqua sottolavello
Filtro carbone
Filtro in carbone attivo
Filtro in polipropilene I
Filtro in polipropilene II
Membrana osmosi inversa
Rubinetto
VISUALIZZA CARRELLO
CICLO DELL'ACQUA

L'acqua è il liquido più diffuso sulla terra ed è elemento insostituibile per tutte le forme di vita presenti sulla terra. È utilizzata dall'uomo per vari scopi: bere, lavarsi, ecc. L'acqua, la sua qualità, quantità e disponibilità influenzano le nostre abitudini e rende gli ambienti ospitali o no alle attività umane. La presenza o meno di acqua condiziona le attività agricole e zootecniche. Gli apparati industriali ne utilizzano in grandi quantità per il raffreddamento delle attrezzature o come solvente. La maggior parte dell'acqua presente sulla terra è localizzata negli oceani; solo una piccola percentuale è presente sulla terra ferma ed è destinata a ritornare agli stessi attraverso la pioggia o fiumi. Questa continua trasformazione delle molecole di cui è composta è nota come il ciclo dell'acqua.

L'acqua è presente sulla terra in tre stati diversi: ghiaccio (stato solido), acqua (stato liquido), vapore acqueo (stato gassoso). La mutabilità del suo stato ed il continuo passaggio dagli oceani alla terra ferma, da origine a quel meccanismo naturale comunemente chiamato il ciclo dell'acqua. L'energia proveniente dal sole (irraggiamento) genera l'evaporazione dell'acqua da fiumi, laghi e oceani con un suo innalzamento nell'aria sotto forma di vapore acqueo; il successivo raffreddamento fa si che le stesse si condensino generando le nubi costituite da piccole goccioline. Via via che le goccioline si aggregano in gocce più grandi attratte dalla forma di gravità ricadono al suolo sotto forma di pioggia. Il ciclo dell'acqua si compie perciò secondo questo schema. Una volta che l'acqua è caduta al suolo, mentre una parte inizia il percorso inverso attraverso l'evaporazione, una buona parte rimasta alla stato liquido, alimenta i corsi d'acqua o i laghi o percola nel suolo. Nel terreno, alimenta sia sugli strati superficiali di cui la vegetazione fa largo uso per il suo accrescimento rimettendola nell'atmosfera come vapore acqueo, sia percola in profondità attraversando gli strati del sottosuolo ed andando ad alimentare falde più o meno profonde e sorgenti.

Nell'attraversamento degli strati del sottosuolo, l'acqua interagisce con l'ambiente che la circonda mettendo in atto meccanismi di interscambio che la modificano dotandola di costituenti ed attributi che la diversificano dall'acqua di pioggia originaria. Tali meccanismi chimico fisici che si protraggono nel tempo e con particolari sottosuoli con i quali vengono a contatto, fanno si che un'acqua possa diventare potabile, ossia acquisisca caratteristiche che le permettano di diventare elemento principale dell'alimentazione umana. Le moderne applicazioni quali quella proposta permettono di accelerare il processo naturale di potabilizzazione dell'acqua e ulteriori perfezionamenti dei suoi componenti.


NEWS